Bollette in aumento: ARERA conferma i rialzi di ottobre

Cresce il costo dell’elettricità e aumentano le richieste di revisione degli oneri di sistema. 


Data pubblicazione: 30/09/2019

ARERA comunica gli aumenti in bolletta previsti per il prossimo trimestre.
Dal 1° ottobre i consumatori dovranno fare i conti con l’incremento del prezzo dell’elettricità e il rialzo delle spese del gas naturale, frutto dell’andamento del mercato e delle criticità provenienti dal panorama internazionale.
Scopri cosa cambia e come proteggere i tuoi risparmi aziendali.

1° ottobre 2019: energia elettrica e gas naturale in aumento nelle prossime bollette

L’Autorità di Regolazione per l’Energia Reti e Ambiente conferma gli aumenti in bolletta previsti per il IV trimestre 2019.

Dal 1° ottobre 2019 tutti gli utenti legati al Mercato Tutelato per la fornitura energetica, domestica o aziendale, dovranno fare i conti con aumenti che non passeranno inosservati.

Un incremento pari al 2,6% per l’energia elettrica e un rialzo pari al 3,9% per il gas naturale. Ma vediamo nel dettaglio cosa cambia.

Un IV trimestre 2019 tra bollette in aumento e criticità internazionali

aumenti in bolletta ottobre 2019 energia elettrica e gasLa percentuale dell’energia elettrica è frutto dell’aumento del costo dell’elettricità (+ 3,2%) attenuato dalla riduzione registrata per il costo degli oneri generali (0,6%).
Per il gas naturale, invece, l’incremento è dato dal maggior costo per l’approvvigionamento della materia prima (+ 3,8%) unito al lieve rialzo dei costi di trasporto (+ 0,1%).

Ma cosa c’è dietro questi volumi?

ARERA spiega che gli aumenti in bolletta derivano da cause diverse, non solo dunque legate alle oscillazioni del mercato dei prezzi. Negli ultimi mesi le tensioni geopolitiche generate dagli attacchi alle piattaforme petrolifere saudite hanno inciso, e non poco, sulle quotazioni delle commodity energetiche.

Inoltre, se l’aumento in bolletta per l’energia elettrica deriva solo dall’andamento stagionale del mercato dei costi, l’incremento del gas naturale proviene anche dalla riduzione della produzione del gas olandese e dalle restrizioni per l’accesso ai gasdotti di transito europei.

Oneri generali di sistema e consumi aziendali

Nella bolletta che gli utenti ricevono compaiono diverse voci con relativi costi: spese per la materia energia elettrica o spese per la materia gas naturale, imposte, spese per il trasporto e la gestione del contatore e spese per gli oneri di sistema.

Quest’ultima voce, il 1° gennaio 2018, ha subito una modifica da parte di ARERA, la quale ne ha aggiornato la struttura prevedendo una composizione con due macro raggruppamenti:

  1. Oneri generali relativi al sostegno delle energie rinnovabili e alla cogenerazione (componente Asos)
  2. Rimanenti oneri generali (componente Arim)

Con questo provvedimento, ARERA ha voluto accogliere quanto indicato dal Decreto Legge 201/15 e dalle disposizioni europee a favore delle misure a sostegno delle imprese a forte consumo energetico.

Nonostante le modifiche fatte e le recenti riduzioni del costo degli oneri di sistema, l’Autorità accoglie le richieste degli operatori del settore e annuncia una possibile revisione degli oneri di sistema al fine di garantire maggiori vantaggi agli utenti domestici e aziendali.

Occhio agli aumenti in bolletta. Riduci i costi aziendali con FatturOk

Gli aumenti in bolletta previsti dal 1° ottobre e l’eliminazione del Mercato Tutelato del prossimo anno possono diventare fonte di truffe ed escamotage da parte di vari fornitori energetici.

Nel tentativo di ricavare qualche guadagno in più, gli operatori del mercato libero potrebbero, infatti, mascherare addebiti non dovuti con voci di spese fittizie: più denaro per loro, più spese per te.

È giusto, dunque, tutelare i propri guadagni sfruttando software di controllo bollette e affidarsi a professionisti esperti.

Proteggi i tuoi risparmi aziendali, affidati a FatturOk.