Controllo bollette: In calo i costi di energia per le imprese

Buone notizie in arrivo per le imprese energivore


Data pubblicazione: 27/02/2017

Migliorano gli importi in bolletta per le imprese italiane. Nell'ultimo anno sono leggermente calati i costi dell’energia elettrica e del gas naturale per forniture industriali, rispettivamente del -3,4% e del  -7,4%. Ad influenzare positivamente il calo dei costi in Italia è la Delibera 340/2013/R/EEL dell’AEGG (Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas). La delibera dà il via a sconti dal 5% al 60% sulla componente A3 per le imprese maggiormente energivore a partire da luglio 2013 *Si definiscno Energivore tutte quelle imprese con un consumo annuo di almeno 2,4 Gwh.

L'obbiettivo

L’obiettivo dell’attuale Governo è diminuire ancora di più i costi energetici per le imprese italiane. Un’operazione che secondo il Ministero dello Sviluppo Economico determinerà un risparmio in bolletta circa 600 milioni l'anno. In sostanza il prezzo al kWh calerebbe a circa 12 centesimi di euro. L’Indagine internazionale sui costi dell’energia elettrica e del gas naturale 2012-2013 di Nus Consulting Group basata sui prezzi al 1° giugno 2013 rivela come, con un costo per l’elettricità pari a 15,72 centesimi di euro per kWh IVA esclusa, l’Italia non riesca ancora a scrollarsi di dosso la maglia nera d’Europa.

Confronto costi energetici

Anche nel confronto globale l’Italia non figura tra i primi. In particolare, lo studio comparato sul trend dei costi energetici mondiali, rivela che nel Bel Paese l’energia per le medie imprese costa un terzo in più rispetto a quella pagata in Spagna, Portogallo e Regno Unito e ben il doppio rispetto a quella di Finlandia, Francia, Olanda ed Europa dell’Est. Il gas naturale, invece, in Italia costa 37,49 cent/mc  contro il 17,48 del Canada ed i 18,39 degli USA.

La semplice soluzione per le aziende a portata di click

Quando si analizza una bolletta di energia elettrica, gas o acqua si hanno problemi di interpretazione e le soluzioni sono tutt'altro che banali a causa delle tante voci poco comprensibili. I problemi più frequenti sono:
  • Costi aggiuntivi
  • Errori di fatturazione
  • Conguagli
  • Mancanza delle letture dei contatori in fattura
  • Penali che non sempre vengono messe ben in evidenza
Problemi che se trascurati finiscono per gravare sui costi di gestione aziendale. La TecnoAccise s.r.l mette a disposizione il Software e la consulenza FatturOk per la verifica di importi non dovuti e altre anomalie, scopri la pagina dedicata al software online.